Infezione delle vie urinarie da escherichia coli: sintomi e cura

Che cosa è l’infezione delle vie urinarie da escherichia coli?

L‘infezione delle vie urinarie da escherichia coli non è altro che la comune cistite. Il termine comune si riferisce proprio al fatto che è molto frequente negli uomini e nelle donne in età fertile. In quest’ultime l’infezione delle vie urinarie da escherichia coli, può interessare diversi zone del tratto urinario, e non solo la vescica (e quindi, non solo la cistite). Vedi anche Infezione urinaria da escherichia coli: che cosa è e come si cura?

Le altre zone che interessano l’infezione delle vie urinarie da escherichia coli sono l’uretra (uretrite)  e i reni                           ( pielonefrite), quest’ultima è la forma più grave dell’infezione.

Sintomi e trattamento

Infezione delle vie urinarie da escherichia coli: ecco come si manifesta
Infezione delle vie urinarie da escherichia coli: ecco come si manifesta

Vista la varietà delle forme dell’infezione delle vie urinarie da escherichia coli, anche i sintomi differiscono in base alla zona colpita. La quasi continua necessità di urinare anche quando la vescica è vuota, il dolore durante la minzione sono manifestazioni classiche di cistite e uretrite. Brividi, febbre, dolore lombare, a volte nausea e vomito sono indicativi della pielonefrite. ( Per maggiore informazione leggi anche  I più comuni sintomi dell’Escherichia coli nelle urine).

Il trattamento per l’infezione delle vie urinarie da escherichia coli , come per qualsiasi altra forma di infezione batterica, prevede la somministrazione di un antibiotico. Quest’ultimo non differisce nella cura per un uomo o per una donna. L’unico caso particolare è lo stato di gravidanza, che richiederà un adeguamento della tipologia di  antibiotico, non solo valutando il  principio attivo, ma anche nella posologia e nell’assunzione. 

Prevenire l’infezione delle vie urinarie da escherichia coli è possibile seguendo poche e semplici regole come:

  • Bere molta acqua, perchè l’aumento della diuresi (flusso di urina) permette non solo un migliore drenaggio, ma rimuove i batteri prima che abbiano il tempo di adattarsi e moltiplicarsi.
  • Curare l’igiene intima, giacchè una scarsa igiene della zona urogenitale contribuisce al rischio di contaminazione da parte di qualsiasi agente patogeno, non solo l’escherichia coli.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.