Lesioni nella mucosa del piccolo intestino: abuso farmaci

Lesioni nella mucosa del piccolo intestino: abuso farmaci

Il consumo cronico di aspirina a basse dosi come anche dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) può provocare nel lungo periodo delle lesioni nella mucosa del piccolo intestino che possono essere rilevate attraverso due tecniche endoscopiche: le capsule endoscopiche (CE) e l’endoscopia a doppio pallone (DBE) che permettono di evidenziare un aumento del danno alla mucosa del piccolo intestino in seguito all’assunzione di questi farmaci. Questo tipo di lesioni nella mucosa del piccolo intestino provocano la manifestazione di un sintomo preoccupante: il sanguinamento gastrointestinale oscuro da ascrivere ad un danno a carico della mucosa gastroduodenale. Nella maggioranza dei casi il sanguinamento gastrointestinale oscuro (OGIB) rappresenta un segno clinico di sconosciuta eziologia che non viene rivelato da uun esame di gastroscopia e di colonscopia; si parla di sanguinamento gastrointestinale manifesto, quando l’emorragia è visibile ed è provocata da manifestazioni quali ematochezia, ematemesi, melena, rettorragia; invece i casi di sanguinamento gastrointestinale occulto sono riconducibili alla presenza di sangue occulto fecale positivo oppure di anemia sideropenica, in assenza di una perdita ematica visibile. Per altre informazioni si rmanda alla lettura di https://www.pharmastar.it/news/gastro/danno-cronico-della-mucosa-intestinale-attenzione-all-aspirina-a-basse-dosi-e-ai-fans-16228.

Altri danni della mucosa gastrica

lesioni nella mucosa del piccolo intestino

lesioni nella mucosa del piccolo intestino

Tra gli altri effetti nocivi provocati da questi presidi farmacologici sulla mucosa del piccolo intestino si possono anche riscontare: ulcere superficiali rotonde, perforanti, ad anello, irregolari; stenosi membranosa, perforazione; lesioni multiple in punti differenti. I soggetti che utilizzano frequentemente e per lungo periodo l’aspirina a basse dosi oppure i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) oltre ad evidenziare lesioni nella mucosa del piccolo intestino con sanguinamento gastrointestinale oscuro possono sviluppare in alcuni casi ulcere oppure lesioni, nello specifico l’utilizzo cronico di aspirina a basse dosi (LDA) tende a provocare lesioni erosive, nei consumatori cronici di FANS invece si rilevano prevalentemente delle lesioni ulcerative, mentre l’uso concomitante di una tienopiridina come il clopidogrel e di aspirina a basse dosi in maniera cronica tende ad aumentare il rischio di sviluppare ulcere.

Parla alla tua mente

*

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.